Al Campus AGGEI 2019 si è parlato delle attuali terapie innovative contro le IBD.
In particolare sotto i riflettori vi sono gli antagonisti dell’interleuchina 23, le nuove molecole antiadesione e le small molecules.

E in tal senso sono tanti i farmaci in sviluppo o già disponibili, soprattutto contro la malattia di Crohn e la colite ulcerosa: un’opzione in più per il paziente per evitare la chirurgia e le complicanze della malattia.

Ci parla di queste novità Gionata Fiorino, gastroenterologo e ricercatore dell’Istituto Humanitas di Rozzano (Milano).