Una figura a 360°: un clinico in grado di ascoltare e farsi capire dai propri pazienti, un po’ psicologo e un po’ nutrizionista, un valido endoscopista con l’occhio rivolto agli sviluppi tecnico-pratici, un super specialista di IBD e IBS, un epatologo, un allergologo e un microbiologo esperto di microbiota.

Questo è il gastroenterologo odierno secondo il parere di Franco Scaldaferri, presidente di AGGEI.